Navigando in questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni. OK, ho capito.










Commodity update

di Massimo Siano

Update 17/05/2017 PDF Stampa E-mail

Continuano gli acquisti dettati dalla convenienza tra gli investitori in ETF

di Massimo Siano, Head of Southern Europe per ETF Securities


  • Gli ETP sul petrolio hanno raccolto ingenti capitali per 128 milioni di USD in seguito alla brusca flessione delle scorte di greggio statunitensi
  • I prezzi dell’argento sono interessanti rispetto a quelli dell’oro; entrambi i metalli hanno registrato nuovi investimenti per 130 milioni di USD
  • Gli investitori riducono l’esposizione agli ETP su ampi panieri di materie prime, privilegiando le posizioni tattiche nelle singole commodity


Gli ETP sul greggio hanno beneficiato di afflussi per 128 milioni di USD, pari al 7% delle masse in gestione, in quanto gli investitori ravvisano opportunità di acquisto nella recente debolezza dei prezzi. La scorsa settimana le scorte di greggio statunitensi hanno subito una brusca diminuzione (5,2 milioni di barili), che ha causato un aumento del 3% dei prezzi del petrolio. Sebbene il calo delle scorte duri da cinque settimane consecutive, fino alla settimana scorsa l’espansione della produzione USA aveva determinato prelievi inferiori alla media stagionale. “Nonostante le dichiarazioni dei portavoce dell’OPEC in merito a una proroga dei tagli alla produzione oltre la fine dell’anno, il cartello ha rivisto al rialzo le proprie stime sulla crescita dell’offerta non OPEC da 400.000 a 950.000 barili al giorno. Pertanto, la strategia del cartello continua a esercitare un impatto modesto sul mercato”, ha dichiarato Massimo Siano, Executive Director – Head of Southern Europe di ETF Securities.

alt

Gli ETP su oro e argento beneficiano di solidi afflussi per un totale di 130 milioni di USD nonostante la brusca flessione dei prezzi. Come suggerisce la volatilità estremamente contenuta sui mercati azionari, tra gli investitori prevale un’elevata propensione al rischio, che la scorsa settimana ha spinto il prezzo dell’oro al ribasso dello 0,4%, portandolo in prossimità del nostro fair value di fine 2017 (1.230 USD). Dato che circa l’80% del prezzo dell’argento è spiegato dalla sua correlazione con l’oro, i deficit di offerta, la crescente domanda per usi industriali e la riduzione delle scorte del mercato assicurano un potenziale di rialzo. I prezzi dell’argento sono relativamente interessanti rispetto a quelli dell’oro. “Secondo le nostre stime, il valore di equilibrio dell’argento dovrebbe attestarsi a circa 20 USD/oncia alla fine del 2017, offrendo agli investitori un potenziale di guadagno del 20% a partire dall’attuale quotazione di 16,4 USD/oncia”, ha dichiarato Siano.

Gli ETP “all commodity” e quelli sui metalli industriali hanno subito deflussi, rispettivamente, per 18,2 e 25,7 milioni di USD. Crediamo che alcuni investitori stiano riducendo la propria esposizione long ad ampi panieri di materie prime per assumere posizioni più opportunistiche su commodity quali il greggio e l’argento. Tuttavia, gli ETP su metalli industriali hanno evidenziato disinvestimenti per 25,7 milioni di USD la scorsa settimana a fronte della diminuzione del 2,4% registrata dai prezzi dall’inizio del mese. Sulle quotazioni dei metalli ha gravato anche il modesto rallentamento dell’attività economica cinese atteso dagli operatori in maggio. “La lieve delusione suscitata dalle vendite al dettaglio (10,7% vs. consensus del 10,8% a/a, contro il precedente 10,9%) e dalla produzione industriale (6,5% vs. consensus del 7,0% a/a, contro il precedente 7,6%) in Cina nel mese di aprile potrebbe continuare a pesare sul prezzi dei metalli industriali”, ha osservato Siano.

Malgrado la persistente debolezza dell’indice dell’USD ponderato per l’interscambio, nelle ultime tre settimane abbiamo rilevato afflussi per 35 milioni di USD nelle posizioni long sul biglietto verde e deflussi per 19 milioni di USD dalle posizioni short, il che è indicativo della potenziale costituzione di posizioni contrarian, nella maggior parte dei casi a sfavore dell’EUR”, ha affermato Siano.

Gli ETP tematici sulla robotica e sulla sicurezza informatica registrano nuovi investimenti per 9 milioni di USD. La scorsa settimana gli ETP sulla robotica e sulla sicurezza informatica hanno raccolto, rispettivamente, 5,2 e 2,8 milioni di USD: “Da inizio anno, gli ETP tematici sulla robotica e sulla sicurezza informatica hanno catalizzato afflussi per 300 milioni di USD, che rispecchiano un crescente interesse da parte degli investitori a lungo termine”, ha rilevato Siano.

 

Trading Non-Direzionale
Trading Non-Direzionale
Pensare Dio
Pensare Dio