Archivio Mensile: marzo 2017

Sul lavoro vinca la CGIL, ma muoia l’idea che il sindacato è di sinistra: è giunto il tempo della riconciliazione nazionale

alt

Sul lavoro vinca la CGIL, ma muoia l’idea che il sindacato è di sinistra: è giunto il tempo della riconciliazione nazionale Il governo Gentiloni sta accelerando sul decreto legge che cancellerebbe del tutto i voucher, per evitare che il 28 maggio si vada a votare per i due referendum sul lavoro promossi dalla Cgil e […]

Sale la produzione industriale nella UE: ma in Italia cala del doppio

alt

Sale la produzione industriale nella UE: ma in Italia cala del doppio A gennaio torna a salire la produzione industriale: +0,9 nella zona euro e +0,5 nella Ue-28. Ma non Italia, dove si registra il calo più elevato in assoluto: -2.3%. Su base annua il nostro Paese è sempre in negativo di uno 0,5%, a […]

L’indipendenza scozzese: solo una questione di tempo

alt

L’indipendenza scozzese: solo una questione di tempo La prima ministra scozzese, Nicola Sturgeon, ha annunciato ieri l’intenzione di tenere un secondo referendum sull’indipendenza dal Regno Unito, tra l’autunno del 2018 e la primavera del 2019, quando si saranno meglio comprese tutte le conseguenze ed i termini della Brexit. L’altra volta in cui il popolo scozzese […]

L’Inter, l’inchiesta sul Sole e la bellezza di un’alba tragica

alt

L’Inter, l’inchiesta sul Sole e la bellezza di un’alba tragica Un lunedì rallegrato dalla consapevolezza che l’Inter è finalmente diventata una squadra e funestato dal vedere che quello che ho sempre fortemente ipotizzato è una realtà: nell’era del Web 2.0, se fai l’editore, non puoi fare il fenomeno, devi “tirare la lima” giorno per giorno, […]

Crolla un cavalcavia, in un’Italia a pezzi

alt

Crolla un cavalcavia, in un’Italia a pezzi Se qualcuno si fosse chiesto se via vero o meno che l’Italia sta cadendo a pezzi, ha avuto la risposta ieri, con il crollo del cavalcavia al chilometro 235 dell’A14, all’altezza di Camerano, Marche. La rassicurazione di Autostrade per l’Italia che non è andata in crisi la struttura […]

I punti chiave del programma di Patria Italiana per Infrastrutture e Trasporti

alt

I punti chiave del programma di Patria Italiana per Infrastrutture e Trasporti di Alessandro Pelosi TPL (Trasporto Pubblico Locale) a) Uscire immediatamente dall’attuale meccanismo di finanziamento pubblico del TPL basato sulla continuità di spesa per passare ad un meccanismo basato sui biglietti venduti moltiplicati per la percorrenza: più passeggeri trasporti, più a lungo questi viaggiano, più […]

Draghi: tutto va bene ma meglio tenere le stampelle del quantitative easing. Senza mai dire dell’imminente spaccatura verticale del Vecchio Continente

alt

Draghi: tutto va bene ma meglio tenere le stampelle del quantitative easing. Senza mai dire dell’imminente spaccatura verticale del Vecchio Continente  Alle 14.30 odierne è iniziata la conferenza stampa del governatore della BCE, Mario Draghi, a margine della riunione del consiglio direttivo. Prima che Mario iniziasse a parlare, la Banca Centrale Europea ha comunicato che […]

Update 09/03/2017

Le probabilità di un rialzo dei tassi innescano deflussi dall’oro di Massimo Siano, Head of Southern Europe per ETF Securities Gli investitori vendono oro in quanto i toni restrittivi della Fed spingono al ribasso le quotazioni del metallo Gli ETP azionari a tema tecnologico continuano a guadagnare favore Nuovi investimenti nel greggio per sfruttare i […]

Il primo punto programmatico di Patria Italiana: le politiche familiari. L’Italia sta morendo – Del reddito di base incondizionato: ragioniamoci

alt

Il primo punto programmatico di Patria Italiana: le politiche familiari. L’Italia sta morendo – Del reddito di base incondizionato: ragioniamoci La notizia più triste, per chi abbia a cuore la Nazione: sta morendo. Nell’ultimo anno sono nati appena 474.000 bambini, meno del precedente minimo storico, toccato l’anno prima, nel 2015, corrispondente a 486.000. Due minimi […]

La mia città, Pavia, emblema dell’Italia dolente. Ora però basta

alt

La mia città, Pavia, emblema dell’Italia dolente. Ora però basta I lettori della mia newsletter sanno che non mi occupo quasi mai della mia città, un po’ perché il mio pubblico è nazionale, ed un po’ perché non sono pavese per finta: sono attaccato alla mia città come solo i cinesi – così diceva il […]