Archivio Mensile: novembre 2020

Il fattore umano nella valutazione del rischio

Il perimetro del rischio è vastissimo, possiamo dire che non esista attività umana che non lo contempli. I fraintendimenti sono molteplici ed occorre pertanto fare chiarezza subito, a partire da quella terminologica. “Rischio” è una parola ambivalente, perché non esiste solamente il rischio di qualcosa di negativo ma anche quello del suo esatto opposto, un […]

L’innovazione beneficia del gruppo

L’innovazione è più una questione di geni solitari o un lavoro di gruppo? La risposta è che è una cosa e l’altra, e che certamente il gruppo può sistematicamente implementare l’innovazione. Un tema non da poco, e tanto più nella nostra epoca, interamente modellata dall’innovazione tecnologica, per quanto talora ci piaccia indulgere sul perdurante primato […]

Caro Orban, rompa pure! Tanto paga Madame Lagarde

di Tino Prodi Quando manca uno per fare cento, quell’uno conta più degli altri novantanove. Il premier ungherese Orban lo sa e ne approfitta per evitare che il politically correct della Ue infetti la sua Ungheria, e blocca il Bilancio Europeo, che serve per finanziare una parte del Recovery Fund e come garanzia per l’altra. […]

Biden e Putin: i duellanti

L’unico capo di Stato che ancora non si è congratulato con il neoletto presidente statunitense Joe Biden è Vladimir Putin. Certo lo zar non aveva mai avuto un presidente americano amico quanto Trump, al punto da avere collaborato, tramite i servizi segreti sovietici, alla sua elezione nel 2016. Negli anni dell’amministrazione Trump, Joe Biden denunciò […]

Amministrazione Biden, ovvero… il Conte tris

di Tino Prodi Il presidente eletto Joe Biden svolta subito a sinistra e punta a tassare i ricchi. E fin qui nulla di strano per l’amministrazione più di sinistra che l’America abbia mai prodotto negli ultimi decenni. Promette 11 milioni di posti di lavoro. Peccato che il mercato abbia già recuperato 14 milioni di posizioni […]

Il futuro del risk management: una gestione più dinamica del rischio per l’aumentata incertezza

  Stiamo vivendo momenti difficili, in cui a regnare è l’incertezza. La nostra salute e la nostra economia sembrano compromesse come mai prima e gli eventi catastrofici accadono con sempre maggiore frequenza. La rivoluzione digitale, il cambiamento climatico, le aspettative degli stakeholders ed il rischio geopolitico sono destinati a giocare un ruolo sempre maggiore su […]

Il futuro del risk management: una gestione dinamica del rischio adatta a tempi incerti

Stiamo vivendo momenti difficili, in cui a regnare è l’incertezza. La nostra salute e la nostra economia sembrano compromesse come mai prima e gli eventi catastrofici accadono con sempre maggiore frequenza. La rivoluzione digitale, il cambiamento climatico, le aspettative degli stakeholder ed il rischio geopolitico sono destinati a giocare un ruolo sempre maggiore su qualunque […]

La pandemia Covid-19 è un cigno nero?

Nell’emisfero boreale, il nostro, prima del 1697 nessuno aveva mai visto il cygnus atratus, originario del continente australiano: il cigno nero. La sua recente scoperta e la sua rarità lo hanno reso protagonista di una metafora, che riconosce in lui l’anomalia, l’evento improbabile e imprevedibile dalle conseguenze epocali Questa metafora è nel libro dell’epistemologo, matematico […]

L’economia pandemica: dalla diseguaglianza sociale ad una maggiore moralità economica

L’economia pandemica distrugge la produzione e distrugge i consumi. Ma nel secondo caso i soldi non spesi non scompaiono, ma restano nelle tasche dei loro possessori per divenire altro, investimento azionario, per esempio. Nel giro del’ultimo anno  il titolo Amazon, al Nasdaq, ha fatto un botto del 78,3%, Apple dell’81,63% e Nvidia, leader del visual […]

Pandemia e disoccupazione tecnologica: le due sfide economiche di Biden

Il mandato presidenziale di Joe Biden inizierà il 20 gennaio 2021, nel bel mezzo di una pandemia che probabilmente, dal punto di vista economico, deve ancora mostrare il suo lato peggiore. Malgrado il recupero del terzo trimestre, il Pil resta ad oggi al di sotto del 3,5% rispetto ai livelli ai quali aveva terminato il […]