Mercati azionari e proiezioni di prezzo e tempo per la settimana del 21 novembre

alt

a cura di Gerardo Marciano, Amministratore di Proiezionediborsa Holding

Oggi vogliamo evidenziare il probabile scenario per i principali mercati azionari mondiali e calcolare le relative proiezioni di prezzo e tempo per la settimana del 21 novembre.

Cosa è successo negli ultimi giorni?

I mercati europei a cavallo 11 novembre, hanno “sentito” la scadenza del loro setup e hanno iniziato un movimento laterale ribassista, dopo il verticale swing del 9 novembre a cavallo delle elezioni di Donald Trump.

Frattanto, i mercati americani hanno continuato il loro movimento rialzista.

Le probabilità per i mercati americani, come da Figura 1, sono per ulteriori rialzi fino alla fine di dicembre.

alt

Le data più importante della settimana è il 23 novembre.

In questa data molto probabilmente si formerà un minimo/massimo assoluto/relativo del mese e saranno dispiegati effetti almeno fino al giorno 30 novembre.

Quindi, attenzione a quello che accadrà nella giornata di mercoledì.

Cosa attendere nei prossimi giorni?

In base a  ciclicità storica e a calcoli di probabilità, i mercati americani ora dovrebbero  entrare in un range di lateralità rialzista per almeno 10 giorni consecutivi, e gli altri mercati dovrebbero/potrebbero accodarsi al movimento.

Quale è il trend proiettato per la settimana? Cosa monitorare?

Quali sono i parametri che condizioneranno i mercati nei prossimi giorni fino al 25 novembre compreso?

Future Ftse Mib

Trend ribassista. Possibili rimbalzi  fino all’area 16.355/16.595. Il trend diventa rialzista  solo con chiusure daily superiori ai 16.785. Long sopra 16.785. Short sotto 16.355.

Future Dax

Trend ribassista. Possibili rimbalzi  fino all’area 10.630/10.697. Il trend diventa rialzista  solo con chiusure daily superiori ai 10.765. Long sopra 10.765. Short sotto 10.630.

Future Eurostoxx

Trend ribassista. Possibili rimbalzi  fino all’area 3.015/3.036. Il trend diventa rialzista  solo con chiusure daily superiori ai 3.065. Long sopra 3.065. Short sotto 3.015.

S&P 500

Trend rialzista. Possibili ritracciamenti  fino all’area 2.180/2.173. Il trend diventa ribassista  solo con chiusure daily inferiori ai 2.168. Long sopra 2.180. Short sotto 2.168.

Euro Dollaro

Trend ribassista. Possibili rimbalzi  fino all’area 1,0639/1,0705. Il trend diventa rialzista  solo con chiusure daily superiori ai 1,0742. Long sopra 1,0742. Short sotto 1,0639.

Future Bund

Trend rialzista. Possibili ritracciamenti  fino all’area 160,73/160,11. Il trend diventa ribassista  solo con chiusure daily inferiori ai 159,56. Long sopra 160,73. Short sotto 159,56.

Cosa si evince da questi dati?

S&P 500, Euro Dollaro, sono in direzionale, mentre gli altri mercati in laterale, e  quindi su questi ultimi sono possibili continui alti e bassi. Future Bund è in rimbalzo ma questo movimento dovrebbe avere vita breve. Il Future Ftse Mib è ribassista, e per ragioni legate al referendum, continua a muoversi in modo scorrelato rispetto agli altri Indici.

A questo punto possiamo definire i canali temporanei di minimo/massimo della settimana.

Future Ftse Mib

Minimo fra 15.450/15.780

Massimo fra 16.355/16.595

Future Dax

Minimo fra 10.430/10.510

Massimo fra  10.630/10.697

Future Eurostoxx

Minimo fra 2.966/2.978

Massimo fra 3.015/3.036

S&P 500

Minimo fra 2.173/2.180

Massimo fra 2.201/2.215

Euro Dollaro

Minimo fra 1,0480/1,0555

Massimo fra 1,0639/1,0705

Qual è lo scenario che attendiamo?

Fino a mercoledì i mercati potrebbero muoversi in modo contrastato, da questa data in poi dovrebbero assumere movimento corale e quindi procedere nella stessa direzione per il resto della settimana e fino alla fine del mese.

Cosa farà cambiare la nostra view e cosa farà variare le nostre proiezioni di prezzo?

La variazione del trend in corso come evidenziata all’inizio di questo articolo.

Come al solito si procederà per steps.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *