Wall Street: è possibile una correzione a cavallo del nuovo anno

alt

Da diversi mesi qualcuno grida ad una possibile correzione dei mercati americani, ma questi, forti del trend in corso continuano a salire imperterriti.

Riteniamo che nei prossimi mesi, fino a Luglio/Ottobre 2017, il movimento rialzista di Wall Street possa continuare, e solo in quel range temporale dovrebbe iniziare un ribasso anche del 25/30% per qualche mese.

Prendiamo come riferimento l’Indice S&P 500.

L’Indice ha chiuso le contrattazioni del 22 dicembre a 2.260,96.

Continua la proiezione rialzista e la prossima tappa è in area 2300 con massima estensione in area 2500.

Dai livelli attuali quindi, il rialzo potrebbe continuare di almeno un altro 10% circa.

Quali sono i livelli da monitorare?

Analizziamo e confrontiamo 3 diversi time frame.

alt

Time frame annuale

Trend rialzista. Possibili ritracciamenti  fino all’area 2.062/2.044. Il trend diventa  ribassista solo con chiusure daily e poi settimanali inferiori ai 2.036.Long sopra 2.062.Short sotto 2.036.

Time frame mensile

Trend rialzista. Possibili ritracciamenti fino all’area 2.239/2.232. Il trend diventa ribassista solo con chiusure daily e poi settimanali inferiori ai 2.225. Long sopra 2.239. Short sotto 2.225.

Time frame settimanale

Trend rialzista. Possibili ritracciamenti  fino all’area 2.268/2.264. Il trend diventa  ribassista solo con chiusure daily inferiori ai 2.259.Long sopra 2.268.Short sotto 2.259.

Cosa si evidenzia da questo confronto?

Finchè ci sarà tenuta dell’area 2.259/2.225, ogni ritracciamento di breve potrà essere acquistato con obiettivo i 2.300 e poi i 2.500. Una chiusura giornaliera confermata dal giorno successivo, inferiore ai 2.225 porterebbe a un ulteriore ribasso fino all’area 2.062/2.044.

Al momento riteniamo molto probabile un ritracciamento fino a quest’area nel primo trimestre del 2017.

Si procederà per steps.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *