Archivio Categoria: Editoriali

Oltre il giardino

alt

Oltre il giardino Perdonatemi l’irriverenza, ma a me le odierne dichiarazioni di Christine Lagarde fanno troppo venire in mente un film: “Oltre il giardino”. Spero ve lo ricordiate, perché oggigiorno serve. La trama, in due righe, la trama “twitteriana”, che fa anche trendy, è questa: un giardiniere analfabeta (un Peter Sellers “ultimate”, mi verrebbe da […]

Le streghe americane e Schopenhauer

Le streghe americane e Schopenhauer Scopriamo ora che il deficit pubblico francese sopravanza quello italiano e non c’è avanzo primario che possa valere a ridurre il debito. Ora lo spread tra tassi francesi e tedeschi fatica a restare sotto i 160: quattro anni fa, semplicemente, non esisteva. E su questo la quantomeno insolita smentita di […]

11.11.11

11.11.11 Il giorno dell’endecasillabo   Sì, lo so che a distinguere l’endecasillabo non sono le undici sillabe ma l’accento dell’ultima parola del verso sulla decima sillaba, e tuttavia, il più delle volte è così. E dunque, domani è il giorno dell’endecasillabo, il giorno che più 11 di così non si può. Nel mezzo del cammin […]

«L’Italia è finita!». Si desti!

«L’Italia è finita!». Si desti! Leggo in una nota d’agenzia che Barclays dice che “L’Italia è finita”. Ma non vi viene da rispondere: “Le palle”?  Più o meno come quelle dell’Apollo dipinte in volta a schifo da Giulio Pippi detto Romano nella Camera del sole e della Luna, a Mantova, entro  Palazzo Te. “A schifo” […]

Quel lunedì che invertirono i tassi

Quel lunedì che invertirono i tassi Lunedì 7 novembre del corrente Anno Domini invertirono i tassi: il Buono Poliennale del Tesoro a 5 anni venne remunerato più di quello a 10. Tre volte negli ultimi quarant’anni l’inversione della curva dei rendimenti anticipò la recessione economica. E la curva dei rendimenti è il più affidabile segnale […]

Alla sorte, un cartello

 Alla sorte, un cartello di matematica disfida Che cos’è mai il trading, se non una matematica “disfida” lanciata alla sorte? “Matematica disfida”: così era chiamata nel Cinquecento una tenzone tra matematici, uno dei quali in brama di diventar famoso (o più famoso) di quanto già non fosse. Esattamente come nel pugilato: come quando nell’80 “Manos […]