Update 01/03/2016

alt

di Massimo Siano, Head of Southern Europe per ETF Securities

Rally delle commodity cicliche ma gli investitori rimangono difensivi

  • Gli investitori continuano a cercare rifugio nell’oro, con oltre 193 milioni di dollari americani di afflussi che portano la commodity ai livelli più alti nei flussi di settore
  • Gli afflussi sugli ETP sul petrolio risultano moderati, poiché l’aumento dei prezzi va in direzione opposta all’accumulo delle scorte.
  • Gli afflussi sul rame sono in controtendenza rispetto ai metalli industriali, e si assiste a un rialzo dei prezzi determinato da un modesto rimbalzo della propensione al rischio.

L’atteggiamento difensivo degli investitori incrementa gli afflussi sull’oro da inizio anno ad oltre 1,2 miliardi di dollari americani. Anche se ci sono alcuni segnali di una moderazione nella turbolenza dei mercati, gli investitori rimangono in una posizione difensiva, guidando l’ottava settimana consecutiva di afflussi sugli ETP sull’oro fisico, per un totale di 193.6 milioni di dollari americani la scorsa settimana. Nel mercato dei futures, il posizionamento riflette anche l’attuale ottimismo per quanto riguarda il prezzo dell’oro, con i net long in aumento di oltre il 20% la scorsa settimana.

alt

Gli ETP sul petrolio ricevono afflussi per l’11° settimana consecutiva. I prezzi benchmark del crude oil (sia Brent che WTI) sono riusciti a rimanere in territorio positivo al di sopra del livello di $ 30/bbl la scorsa settimana, favorendo il sentiment degli investitori. Il prezzo del petrolio ha registrato un rally a dispetto di un accumulo superiore alle previsioni nelle scorte negli Stati Uniti la scorsa settimana, portando le scorte al livello più alto mai registrato (dati EIA risalgono al 1982). E mentre il ministro del petrolio saudita Naimi ha comunicato che i tagli di produzione non si verificheranno, sembra che le voci di un altro incontro dell’Opec a marzo per congelare la produzione stia sostenendo i prezzi. Gli afflussi sono stati pari 9 milioni di dollari americani, il livello più basso in otto settimane.

Il platino riceve i maggiori afflussi in 10 settimane, per un totale di 6.5 milioni di dollari americani. Il platino ha abbandonato un po’ del recente pessimismo, registrando forti guadagni con le vendite di auto a livello mondiale che restano robuste. Nonostante negli Stati Uniti ed in Cina le vendite di auto siano a livelli record, il palladio si è mosso con ritardo nel settore dei metalli preziosi, indebolendosi di oltre il 12% da inizio anno, a fronte di un guadagno medio di circa l’11% per gli altri metalli preziosi nel 2016.

Seconda settimana di afflussi negli ETP sui metalli industriali diversificati con la propensione al rischio che aumenta. Sebbene modesti, gli afflussi della scorsa settimana sugli ETP nel paniere dei metalli industriali (2,6 milioni di dollari americani) risultano i più ampi in 18 settimane. Anche il rame è stato in controtendenza rispetto ai metalli industriali registrando gli unici afflussi verso gli ETP individuali sui metalli. Gli ETP sul rame hanno ricevuto 4.1 milioni di dollari americani, i più ampi in due settimane. La stretta sui fondamentali domanda-offerta sta fornendo sostegno ai prezzi, con tutti i metalli in rally nell’ultimo mese, ad eccezione del nichel (-2,4%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.