Update 27/08/2014

alt

Intervista a Massimo Siano, Responsabile Italia e Francia di ETF Securities

Quali sono stati gli eventi significativi della settimana?

Sei settimane consecutive di afflussi verso gli ETC lunghi su oro e petrolio enfatizzano la preoccupazione degli investitori per gli eventi geopolitici. Il Segretario della Difesa americano ha dichiarato che il gruppo terroristico IS è la minaccia più pericolosa che gli Stati Uniti abbiano dovuto affrontare da anni. Il presentimento che il conflitto in Medioriente si protrarrà per molto tempo ha portato gli investitori ad allargare il proprio portafoglio di asset dfensivi. Tuttavia, la scorsa settimana  il prezzo dell’oro è crollato, dato che le banche centrali di Gran Bretagna e Stati Uniti sembrano essere più aperti verso la possibilità di alzare i tassi di interesse.

Come si possono spiegare gli afflussi record verso ETFS Corn (CORN)?

La ricerca dell’affare ha portato 4,6 milioni di dollari di afflussi verso l’ETC perché la previsione di rendimenti e produzione record hanno ridotto il prezzo al minimo dal 2010. Tuttavia, con condizioni quasi ottimali già totalmente incluse, anche un piccolo peggioramento delle condizioni climatiche potrebbe far aumentare i prezzi.

alt

Qual è la situazione per ETFS Wheat (WEAT)?

ETFS Wheat (WEAT) vede la quattordicesima settimana consecutiva di afflussi, attirando 0,6 milioni di dollari la scorsa settimana  grazie all’aumento del prezzo dell’1,7%. I prezzi del grano sono molto vicini alla soglia più bassa toccata nel 2010, grazie alle previsioni di un abbondante raccolto negli Stati Uniti. Tuttavia la scorsa settimana l’Ucraina ha confermato che le aree colpite dalla guerra non saranno in grado di esportare le consuete quantità e in Francia ci si aspetta uno scarso raccolto, due eventi che contribuiranno a rendere più difficile il mercato globale.

Come si spiegano le prese di profitto sui metalli del gruppo del platino (PGM)?

Con una crescita rispettivamente del 22,5% e del 4,6% dall’inizio dell’anno per platino e palladio, molti investitori credono che gran parte del rally sia alle spalle. Sebbene il platino sia sceso del 3,3% la scorsa settimana, la notizia della chiusura di miniere in Zimbabwe e l’aumento delle importazioni cinesi potrebbero invertire il trend ribassista. Crediamo che nei prossimi mesi il platino crescerà più velocemente del palladio, consentendo al metallo di ridurre la recente performance sotto la media. ETFS Physical Palladium (PHPD) e ETFS Physical Platinum (PHPT) hanno visto deflussi per rispettivamente 105,8 e 34,3 milioni di dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *