I rapporti tra indice e titoli componenti (seguito)

alt

In questo numero della newsletter sulla Saga della Diamond Analysis  proseguiamo l’analisi dei rapporti tra Indice e Titoli Componenti e svisceriamo il dettaglio della Tabella Titoli.

Iniziamo dal grafico del Diamante  dei titoli componenti l’indice FTSEMIB40, aggiornato al 16 novembre 2012, che, questa volta, presenta un andamento molto diverso rispetto alle volte precedenti.

alt

Balza subito all’occhio che il 90% dei titoli componenti l’indice si trova sul Sell Side, mentre solo il 10% si trova sul Buy Side; inoltre il lato verde del grafico si sta vuotando, infatti solo la fase Bullish contiene una rappresentanza di ben 4 titoli.

Con queste premesse non molto positive ci addentriamo nel campo del dettaglio maggiore, quello della tabella titoli, che compare subito qui sotto.

alt

 

A colpo d’occhio si vede subito che il rosso (colore del Sell Side) prevale sul verde (colore del Buy Side), mentre le chiazze gialle indicano il passaggio da una fase all’altra (con indicazione della fase precedente) e le scritte rosse indicano il raggiungimento di un nuovo massimo o nuovo minimo.

Ora analizziamo due titoli, un rappresentante di ognuno dei due lati del diamante.

Il titolo AZIMUT (il primo in alto, nella tabella) ha realizzato un prezzo di chiusura di 9.445, che da solo non ci dice molto, ma sappiamo che si trova in fase Bullish, da ben 74 giorni, che è la seconda lunghezza di periodo di permanenza in una fase.

Il massimo è stato realizzato a 10.080, 6 giorni fa: anche questo dato assume rilevanza se lo confrontiamo con i valori del minimo, realizzato a 8050, solo 1 giorno fa.

A questo punto possiamo considerare pressochè conclusa la permanenza del titolo Azimut nella fase Bullish.

Passiamo ora ad analizzare il titolo STMICROELECTRONICS, l’ultimo in basso nella tabella, che ha realizzato un prezzo di chiusura di 4.244, si trova in fase Bearish da 8 giorni, ha realizzato un nuovo Massimo, a 5.180, 26 giorni fa, ed un nuovo Minimo, a 4178, 20 giorni fa. Allo stato attuale, nulla lascia presagire un cambiamento nella classificazione, e di conseguenza nel movimento del prezzo,  di questo titolo.

Concludiamo la parte analitica con l’immancabile Guernica, che ci conferma in modo oserei dire urtante, il guadagno di terreno da parte delle fasi del Sell Side rispetto a quelle del Buy Side.

 alt

Da ultimo, ma non per questo meno importante, un invito: se questi argomenti vi interessano, insieme ad altri che ad essi sono correlati, siamo lieti di invitarvi all’evento  che Varini Publishing insieme a Webank organizzano nella sede di quest’ultima, via Massaua 6, Milano, il prossimo giovedì 10 dicembre 2012, alle ore 14.00.

Ora, come al solito, doverosamente dobbiamo ringraziare Edoardo Varini, che ci ospita.

Alla prossima.

Alessandro Giangrandi

Emanuele Orsi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *