Lo Stato non può salvare se stesso: che salvi le banche è uno scandalo

alt

Lo Stato non può salvare se stesso: che salvi le banche è uno scandalo

Ma ci sarà una ragione se dalla conversione dei bond Mps sono arrivati appena 2,44 miliardi di euro dei 5 richiesti dalla BCE e se il fondo sovrano del Quatar si è sfilato, oppure no? E allora come si permettono le Camere di approvare un ulteriore indebitamento dello Stato di 20 miliardi per finanziare istituti di credito che hanno perduto qualunque credibilità con la scusa di «tutelare il risparmio»?

La prima forma di tutela del risparmio è il risparmio. Lo so che i sottoscrittori dei 2 miliardi di bond collocati dalla rete di vendita MPS nel 2008 saranno enormemente sollevati da questa decisione, ma questa decisione determinerà una sofferenza in tutti gli altri connazionali.

alt

Altri debiti sulle spalle. E poi se si vogliono risarcire i piccoli investitori si diano a loro i soldi, non al management di una banca che si è dimostrato incapace di scongiurare non dirò il fallimento ma persino il ridicolo.

Una banca che capitalizza oggi poco più di 400 milioni come poteva pensare di raccogliere sul mercato 5 miliardi, per di più entro il termine del 31 dicembre?

Ma davvero pensate che possa essere tenuta in vita un istituto di credito con una capitalizzazione che non basterebbe a comprare un quinto di Porta Nuova?

A presto. 

Edoardo Varini

(22/12/2016)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *