Milano, 6-7 febbraio: Le primarie dei secondari

alt

Milano, 6-7 febbraio: Le primarie dei secondari

La due giorno delle primarie del centrosinistra per scegliere il candidato sindaco di Milano è iniziata oggi, sabato 6 febbraio. Alle 12 i votanti erano tremila, in nove seggi, uno per zona cittadina, mentre domani, domenica, i seggi aperti saranno 150. L’obiettivo degli organizzatori – in testa ovviamente il Pd – è quello di superare i 67.000 che scelsero nel 2010 Giuliano Pisapia.

Questa volta i candidati sono quattro. Iniziamo da Francesca Balzani, attuale vicesindaco e assessore comunale al Bilancio, Patrimonio e Tributi, una che se non sai che cosa significa “radical chic” la guardi e lo capisci. Perfino uno degli altri quattro candidati, Pierfrancesco Majorino, la trova: «fragile sui bisogni reali dei quartieri».

Pierfrancesco è assessore alle Politiche sociali e Cultura della salute della giunta Pisapia. È uno di quelli che fin da piccolo ha fatto politica e che si è negli ultimi anni distinto per l’istituzione dell Registro delle unioni civili e per la ferma volontà di costruire in città di due moschee, due cose la cui urgenza avverto personalmente a gran fatica.

alt

Il terzo candidato è Giuseppe Sala, ex numero uno di Expo e forse la cosa dev’essergli andata alla testa. Troppi elogi, ingiustificati, probabilmente. Tra le sue più recenti dichiarazioni questa: «Se dovessi vincere le primarie credo che il centrodestra sceglierebbe un candidato di bandiera, perché sarei il candidato sindaco più difficile da affrontare per loro. Credo che candiderebbero Alessandro Sallusti, e io lo batterei». Modestia a parte, resta inteso.

Del quarto candidato, Antonio Iannetta, so che è “manager del sociale”, in particolare che è il direttore di UISP, “Unione Italiana Sport per Tutti”. So anche che al seggio, oggi, non è stato riconosciuto dalla scrutatrice. Quando si dice il carisma.

Delle primarie del centrosinistra per scegliere il candidato sindaco di Milano non so altro. C’è altro da sapere?

A presto. 

Edoardo Varini

(06/02/2016)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *