Addio per sempre? De Masi: “Storie di nomadi postmoderni”

Addio per sempre? Si chiamano Carmine, Sara, Graziano, Veronica, Daniela … Sono giovani talentuosi, brillanti laureati, precoci poliglotti. Hanno preso la valigia e sono andati all’estero per lavoro, nel pieno della crisi economica. Non si sa se torneranno. Se lo domandano anche loro con un po’ di nostalgia, se lo dovrebbe chiedere l’Italia che perde ragazzi di qualità.

Le vicende di 71 di questi “emigranti 2.0” sono raccontate, con la prefazione del sociologo del lavoro Domenico De Masi, nel libro digitale disponibile in rete: Addio per sempre? Storie di giovani all’estero, edito da Italic Digital Editions e acquistabile su Amazon, Portalebook.it e sui principali store digitali a 2,99 euro. Sono 71 episodi di vite giovanili e di lavoro lontano da casa narrate da Enzo Riboni sul Corriere della Sera a partire dal novembre 2008. Avventure che continuano perché i ragazzi, per la realizzazione di questo libro, sono stati ricontattati per sapere come si stavano sviluppando le loro vicende. E l’aggiornamento è servito per constatare che solo pochi sono rientrati in Italia, perché il Paese non ha rilanciato con nuove occasioni professionali. E perché questi giovani non accetterebbero offerte al ribasso, dopo essere diventati dei globetrotter del lavoro, approdati con successo in paesi lontani, dalla Cina alla Nuova Zelanda. Come scrive nella prefazione Domenico De Masi «le storie contenute in questo volume rappresentano altrettante finestre su un mondo nuovo, reso mobile non solo dalla disperazione, ma anche dalla curiosità intellettuale e dal nomadismo postmoderno: la generazione dei “digitali globalizzati”».

Ideatore nel 2005 delle pagine Economia & Carriere (ora Trovolavoro) del Corriere della Sera, Enzo Riboni, giornalista free lance esperto del mondo del lavoro, ha cominciato con Il Manifesto, poi Il Mondo, Capital, Gente Money e, dall’88, Corriere Della Sera. È coautore di Lavoro in affitto (Zelig, 1999), tutto Lavoro 2002 (Etas), Letteratura per manager (Etas, 2008), Le aziende invisibili (Scheiwiller, 2008).

Il libro verrà presentato Giovedì 16 maggio al Salone del Libro di Torino, Sala Agorà, alle ore 11.30

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *