Grandi record nelle aste d’arte? È come badare alle vendite di ville Liberty sul Lago di Como

alt

Le agenzie di stampa di tutto il mondo rilanciano una notizia: «Record all’asta per un quadro di Richter appartenuto ad Eric Clapton». Nello specifico,Sotheby’s Londra ha battuto la grande e magnifica tela Abstraktes Bild (809-4) di Gerhard Richter (in foto) per 26 milioni di euro: più o meno dieci volte il prezzo del suo precedente passaggio in asta nel 2001. La notizia fa il paio con la recente performance dell’opera di Michelangelo Pistoletto “Metrocubo d’infinito”, venduta nel corso dell’Italian Sale di Christie’s dedicata all’arte italiana contemporanea per quasi 860mila euro. Tutti ancora ricordiamo l’asta record per una versione de “L’urlo” di Edvard Munch, venduta a New York da Sotheby’s per 119,92 milioni di dollari, partendo da una base d’asta di 80 milioni di dollari.


alt


Poiché questo è il genere di notizie che travalica i confini dei media di settore approdando sugli organi di stampa generalisti, il rischio che si corre è paragonabile al giudicare lo stato di salute del mercato immobiliare italiano dalle vendite di ville Liberty sul Lago di Como.

Un termometro più che attendibile del mercato dell’Arte in Italia è invece rappresentato dal listino delle aggiudicazioni di MeetingArt Vercelli, ormai stabilmente la prima Casa d’Aste italiana per fatturato e volume d’affari. Scorriamo i risultati della grande vendita di Arte Moderna e Contemporanea tenuta nel mese di settembre 2012: dieci sessioni, dal 15 al 30 settembre, 1.150 lotti in asta.

Non ci giro molto attorno, passo ai numeri, che parlan da soli. Top lot: 40.000 euro (il Wilfredo Lam riprodotto sulla copertina del catalogo, non andato oltre la base d’asta). 14 lotti aggiudicati sopra i 10mila euro. 48 lotti tra i 5 ed i 10mila. 240 lotti compresi tra mille e cinquemila euro. Tutto il resto a 1.000 euro o meno. Se consideriamo che dei 1.150 lotti in asta ne sono stati aggiudicati 999 (l’86,27%), il conto è presto fatto: la media di aggiudicazione è di 1.422 euro a lotto. Millequattrocentoventidue.  Come un buon notebook.

Questo è il mercato dell’Arte in Italia oggi. La morale? Guardatevi dal vendere. Comprate, amici, comprate!

Luca Sforzini

Gallerista d’Arte – Consulente – Perizie, stime e valutazioni per assicurazioni & divisioni ereditarie

(+39)-331-4125138 / lucasforziniarte@libero.it / http://www.valutazioniarte.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *